NEWS P I C I

NEWS · 17 Marzo 2020

APERTA LA CALL “TI PRESENTO UNA STARTUP” – BERGAMO 19 MAGGIO 2020

Scadenza 31 marzo 2020
SPICI srl – Società per l’Innovazione, la Cooperazione e l’Internazionalizzazione, al fianco di Confindustria Bergamo, Giovani Imprenditori e Gruppo Industriali Materie Plastiche e Gomma, per la selezione di PMI e startup innovative 

SPICI srl - Società per l’Innovazione, la Cooperazione e l’Internazionalizzazione è impegnata nella selezione di startup e PMI innovative che intendono partecipare alla nuova edizione dell’iniziativa “Ti presento una startup”, programma promosso da Confindustria Bergamo, Giovani Imprenditori e Gruppo Industriali Materie Plastiche e Gomma. L’iniziativa intende promuovere il modello dell’open innovation per facilitare la collaborazione tra aziende associate a Confindustria BG e startup su tutto il territorio nazionale, favorendo così un incontro efficace tra domanda e offerta di innovazione.

L’iniziativa si rivolge alle aziende con qualifica di startup innovativa (anche in fase di costituzione) e PMI innovative, che offrono servizi/prodotti prevalentemente focalizzati sui seguenti ambiti di innovazione: Materiali innovativi - nuove materie prime, additivi, grafene, eliminazione talco, materiali che evitino raggi beta per modifica molecole; Digital transformation - sistemi integrati di monitoraggio, MES innovativi, analisi dati per miglioramento continuo, soluzioni di scheduling della produzione; Smart production - analisi FEM degli stampati, manutenzione predittiva, robotica collaborativa, stampa 3D; Innovazione nella qualità - deep vision, «zero defect», controllo meccanico; Economia circolare - smaltimento rifiuti, possibilità di produrre manufatti partendo da scarti.

Solo per l’ambito di innovazione Economia Circolare, verranno prese in considerazione anche proposte progettuali e/o idee di business promosse anche da team informali e soggetti del mondo della ricerca, nella forma della call-for-ideas. Tali iniziative concorreranno ad un premio speciale patrocinato da CESAP – Centro Europeo Sviluppo Applicazioni Plastiche.

È POSSIBILE CANDIDARSI FINO AL 31 MARZO 2020

Le aziende selezionate saranno inserite in un percorso che include:
One-on-one Matchmaking meeting con un qualificato parco di aziende di settore che hanno manifestato un’effettiva necessità di avviare progetti di open innovation negli ambiti di interesse oggetto della presente call; Pitch nell’ambito dell’evento ad hoc, TI PRESENTO UNA STARTUP, che anche nell’edizione 2020 vedrà il coinvolgimento di selezionati partner industriali, gruppi di investimento e rappresentanti istituzionali, nel contesto di uno dei più attivi poli industriali italiani e nel cuore di Kilometro Rosso, Distretto Scientifico e Tecnologico leader in Europa; Mentorship e supporto rivolto alla preparazione dei materiali di presentazione alle aziende del gruppo Plastica e Gomma di Confindustria Bergamo, con l’obiettivo di favorire la nascita di collaborazioni commerciali e partnership societarie; Visibilità mediatica in seguito ad articoli su riviste di settore, testate giornalistiche, portali web dedicati all’ecosistema startup e comunicati stampa.

CONSULTA LA CALL PER LA PARTECIPAZIONE
SCARICA LA CALL "Ti Presento una Startup"

Per maggiori informazioni
startup@spici.eu
+39 3382668433. 

NEWS · 13 Marzo 2020

SPICI, SEDE NAZIONALE DEL SUZHOU CENTER FOR INTERNATIONAL INNOVATION AND ENTREPRENEURSHIP,
È IMPEGNATA NELLA PROMOZIONE DI SUZHOU IN ITALIA.

Tra le tante città cinesi meglio conosciute agli occidentali, ci si potrebbe interrogare sulla scelta della “meno nota” di Suzhou.

Perché Suzhou?
Città della Cina orientale, situata in mezzo al delta del fiume Yangtze, a est di Shanghai, è diventata una delle città più dinamiche nel panorama economico della Cina continentale e rappresenta oggi la prima economia cittadina della provincia del Jiangsu in termini di PIL (circa 238 miliardi di Euro nel 2018), classificandosi tra le prime dieci in tutto il paese.
Negli ultimi anni, la struttura economica di Suzhou è stata continuamente ottimizzata e le sue industrie leader hanno accelerato il loro sviluppo. Il valore della produzione delle quattro industrie leader di nuova generazione, tecnologia dell'informazione, biomedicina, nanotecnologia e intelligenza artificiale, rappresenta il 15,7% della produzione industriale totale. La città ospita gli uffici di 80 tra le prime 500 aziende della classifica Fortune. Suzhou continua ad aumentare gli investimenti nel campo scientifico e tecnologico, a favorire politiche di innovazione e imprenditorialità. Le sue attività produttive sono concentrare nei due principali parchi industriali cittadini: il Suzhou Industrial Park SIP2 e il Suzhou National New & Hi-tech Industrial Development Zone.

Scopri le aziende cinesi che sono interessate a collaborare con l’Italia:
Automazione Industriale  >  SCOPRI LA LISTA 
Ingegneria dei Materiali  >  SCOPRI LA LISTA
Ingegneria dell'Informazione ed Elettronica  >  SCOPRI LA LISTA

Se hai bisogno di maggiori informazioni non esitare a contattare i nostri uffici:
dr.ssa Chiara Romano · startup@spici.eu
(+39) 081.2530.260 

NEWS · 21 Febbraio 2020

CINA: SOLIDARIETÀ DAL MONDO SCIENTIFICO, CULTURALE E ARTISTICO
LANCIATO IL MANIFESTO “CHINA OUR HEARTS BEAT FOR YOU” 

Venerdì 21 Febbraio presso la sede della Svimez a Roma, il mondo della cultura, della scienza e della ricerca italiana ha lanciato il manifesto “China our hearts beat for you” insieme ad una campagna di azioni concrete a sostegno del popolo cinese per trasformare un allarme globale in un’ondata di solidarietà e per testimoniare come a essere contagiosa possa essere anche la vicinanza tra popoli e culture.

Per l’occasione erano presenti S.E. Li Junhua, Ambasciatore della Repubblica Popolare cinese in Italia, Vincenzo Lipardi, Presidente di SPICI srl - Società per l’Innovazione, la Cooperazione e l’Internazionalizzazione, Plinio Innocenzi, Professore Ordinario Scienza e Tecnologia dei Materiali presso il Dipartimento di Chimica e Farmacia dell’Università di Sassari e già Addetto scientifico presso l'Ambasciata d'Italia a Pechino, Luca Bianchi, Direttore della Svimez, Adriano Giannola, Presidente della Svimez, Alessandra Lavagnino, già Professore ordinario di Lingua e Cultura Cinese, Università degli Studi di Milano e Direttore dell'Istituto Confucio dell’Università degli Studi di Milano, Marco Maggiora, Direttore del Laboratorio Congiunto Institute of High Energy Physics (IHEP) - Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) e inoltre Paolo Giulierini, Direttore del MANN - Museo Archeologico Nazionale di Napoli e Sergio Cavalieri, prorettore al trasferimento tecnologico, innovazione e valorizzazione della ricerca dell’Università degli studi di Bergamo hanno presenziato attraverso un collegamento video.

Tra le prime iniziative della campagna vi è il lancio di una petizione, già supportata da quasi 900 firmatari, sulla piattaforma change.org al link http://chng.it/vp524xz7NN e l’attivazione del sito www.chinahearts.eu per raccogliere messaggi e testimonianze della vicinanza del popolo italiano a quello cinese nonché per il lancio di proposte di progetti comuni.

Parole di apprezzamento e di speranza sono state quelle dell’Ambasciatore della Repubblica Popolare cinese in Italia, Li JunHua “Stiamo superando il momento critico, il primo aprile verrà presentato il vaccino contro il coronavirus. Ma per combattere il virus dell'ignoranza e del razzismo la vostra vicinanza è importante. Dopo questa tempesta l’amicizia tra Italia e Cina brillerà come un arcobaleno” .

E ancora: “Sono contento di essere qui in questo periodo particolare per questa importante iniziativa promossa dal mondo culturale e scientifico italiano. Le firme a sostegno della petizione sono già molte e ci aspettiamo che diventino migliaia. Il virus che ha colpito il popolo cinese è un pericolo per tutto il mondo e non solo per la Cina. Noi stiamo reagendo con tutte le nostre forze per attuare provvedimenti di prevenzione e contenimento dell’epidemia. Dopo momenti faticosi la situazione epidemica sembra avere una svolta positiva, il numero di guarigioni e le persone dimesse dagli ospedali dello Hubei aumenta di giorno in giorno. La Cina continuerà a rafforzare la sua cooperazione con la comunità internazionale e con l’Italia. In Cina diciamo che dopo la tempesta ci sarà l’arcobaleno, ritengo che dopo questa tempesta l’amicizia tra Italia e Cina brillerà proprio come un arcobaleno. Voi oggi dite ‘China our hearts beat for you’, noi cinesi diremo ‘Italy our hearts beat for you’”.

Ha inviato un messaggio di sostegno anche Luca Ferrari, Ambasciatore d’Italia nella Repubblica Popolare Cinese.

E in videoconferenza Paolo Giulierini, Direttore del MANN - Museo Archeologico Nazionale di Napoli ha ricordato che “Già dall’impero di Augusto esistevano rapporti commerciali fittissimi con la Cina. In questo spirito e in ricordo di questa antica vicinanza, il Mann di Napoli ha realizzato negli ultimi anni importanti mostre dedicate a Pompei nelle città di Xian, Pechino e Chengdu e abbiamo ospitato una mostra a Napoli dedicata alle maschere di bronzo di Chengdu. Ogni anno, inoltre, organizziamo con la comunità cinese di Napoli il capodanno cinese. Aderiamo con piena fiducia ed entusiasmo a questo progetto di solidarietà”.

Oltre a sottolineare le misure necessarie per sconfiggere il virus, la campagna intende contribuire a far superare le paure e i pregiudizi che l’emergenza sanitaria del “2019-nCoV” ha generato. Malattie ignote possono suscitare diffidenza nei confronti di culture con cui si ha poca familiarità. Attraverso cultura, arte e scienza intendiamo combattere l’infezione più grande, quella dell’ignoranza, perciò tra le prime attività da intraprendere si intende ospitare giovani creativi cinesi presso il Museo Archeologico Nazionale di Napoli e l’Accademia di Belle Arti, che già hanno manifestato piena disponibilità.

Abbiamo promosso questo manifesto – ha dichiarato Vincenzo Lipardi, Presidente di SPICI srl - Società per l’Innovazione, la Cooperazione e l’Internazionalizzazione – per condurre una battaglia comune contro un virus forse ancora più subdolo di quello contro cui combattono medici e scienziati, il virus della paura e dell’intolleranza. Questa è una battaglia che ci sentiamo di fare in nome dell’amicizia dei nostri due Paesi. Personalità del mondo della cultura e della scienza hanno deciso di metterci la faccia, siamo orgogliosi di questa iniziativa che dal basso sta contagiando positivamente tante persone. Invitiamo tutti a sottoscrivere il nostro appello, la ragione è un vaccino potente che va nutrito da tutte le persone di buona volontà”.

Parole di sostegno arrivano dal direttore della Svimez Luca Bianchi, che sottolinea come “Da qui si cerca di invertire il segno di un percorso, per cui da un fatto negativo si può dare a un cammino positivo per costruire tante cose a sigillo della nostra amicizia con il popolo cinese”, dal presidente della Svimez Adriano Giannola, che mette in evidenza come: “In questa fase della globalizzazione, il dialogo con la Cina è strategico per il futuro dell’Italia. Speriamo che da questa situazione di emergenza si possano trarre dei frutti comuni nati da questo spirito di franchezza, apertura, solidarietà e vicinanza”.

La Cina – ha affermato Marco Maggiora, direttore del Laboratorio Congiunto Institute of High Energy Physics (IHEP) - Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) – è un partner strategico dell’Italia non solo per i numerosi progetti di ricerca già svolti in comune, ma perché insieme abbiamo intenzione di costruire una futura di generazione di ricercatori. Ci addolora sapere che certi atteggiamenti dettati da ignoranza possano far sentire i nostri amici cinesi in un senso di lontananza. Questo manifesto è uno strumento per utilizzare arte, cultura e scienza contro ogni forma di discriminazione e, anzi, per rafforzare una relazione già solida”.

“L’Università di Milano – ha concluso Alessandra Lavagnino, già Professore ordinario di Lingua e Cultura Cinese, Università degli Studi di Milano e Direttore dell'Istituto Confucio dell’Università degli Studi di Milano – c’è, siamo qui per testimoniare la presenza degli istituti Confucio di tutte le città italiane. Sono migliaia gli studenti italiani che studiano cinese, sono 30 le università le università italiane dove si insegna il cinese, siamo pronti a fornire interpreti e mediatori culturali, teniamo viva questa catena fatta di saperi veri”

NEWS · Febbraio 2020

CAMPAGNA DI SOLIDARIETA’ “CHINA, OUR HEARTS BEAT FOR YOU”
FIRMA LA PETIZIONE!

Trasformare un allarme globale in un’ondata di solidarietà e testimoniare come ad essere contagiosa possa essere anche la vicinanza tra popoli e culture. Si può. Si deve.

“China, our hearts beat for you" nasce da questa consapevolezza. Promossa da personalità del mondo della scienza, dell’arte e della cultura, “China, our hearts beat for you" è una campagna di solidarietà a sostegno del popolo cinese colpito dall’epidemia di coronavirus. Alle sofferenze causate dall’emergenza sanitaria non devono aggiungersi le sofferenze causate dalla discriminazione e dall’ignoranza.

Obiettivo dell’iniziativa è sensibilizzare maggiormente l’opinione pubblica su quanto sia importante, oggi più che mai, lavorare insieme per trasformare un allarme diffuso in un’ondata di solidarietà mondiale, che unisca i popoli e consolidi relazioni e scambi, non solo economici, tra i due Paesi, e che favorisca azioni concrete, per un futuro caratterizzato da maggiore cooperazione, armonia e prosperità.

La campagna parte dall’Italia, che quest'anno celebra il 50esimo anniversario delle relazioni con la Cina, e intende espandersi in Europa per un periodo di un anno, nel corso del quale verranno avviate azioni concrete per consolidare relazioni e scambi nel campo della cultura e della ricerca.

“China, our hearts beat for you" verrà lanciata ufficialmente in conferenza stampa venerdì 21 febbraio alle ore 11 presso la prestigiosa sede della Svimez. Il manifesto, che verrà lanciato in quella occasione, è già online, al link: http://chng.it/vp524xz7NN, ed è stato anche aperto un sito internet dedicato: www.chinahearts.eu.

NEWS · 27 Dicembre 2019

PRIMO POSTO PER MINDESK, UNICA IMPRESA ITALIANA AL GRAN FINAL DELLA 2019 INNOVATION SONGSHAN LAKE ENTREPRENEURSHIP COMPETITION

Nel corso dell’ultima missione BSSEC, un gruppo di imprese italiane ha partecipato, il giorno 25 novembre, alla prima fase preliminare della 2019 Innovation Songshan Lake Entrepreneurship Competition, una gara finalizzata a favorire il landing di imprese straniere all’interno della Songshan Lake High-tech Industrial Development Zone. Tre sono state le imprese selezionate le quali, in un successivo online roadshow tenutosi il 16 dicembre, si sono sfidate insieme ai tre vincitori della preliminare di ramo tedesco. Di queste sei, soltanto tre hanno avuto accesso allo step finale, ovvero la Finalissima del 27 dicembre tenutasi, ancora una volta a Dongguan.

Tra queste, vi era una sola impresa italiana, Mindesk di Gabriele Sorrento, specializzata nello sviluppo di soluzioni di AR/VR per applicazioni CAD, la quale ha portato a casa il primo premio della competizione finale, preparandosi all’ultimo step: il landing in Cina.  

NEWS · 18-19 Dicembre 2019

INTERNATIONAL CONFERENCE ON MANAGEMENT OF TECHNOLOGY
IRAMOT & AZADI INNOVATION FACTORY 

Il Presidente di SPICI, nonché Vice Presidente di Campania NewSteel, Vincenzo Lipardi è arrivato in Iran dove, il 18 ed il 19 dicembre presso la Shahid Beheshti University di Teheran, ha partecipato al 13th National & 9th International Conference on Management of Technology dell'IRAMOT in qualità di keynote speaker sulle tematiche open innovation, technology transfer e international cooperation.

L'Iranian Association for Management of Technology (IRAMOT) è un'organizzazione non governativa no-profit che è stata istituita con l'obiettivo di promuovere l'istruzione, la formazione e la ricerca nei settori della tecnologia e dell'innovazione. Fondata nel 2003, IRAMOT è la principale associazione scientifica del paese, con oltre 5000 membri, ed è editore di tre riviste di ricerca scientifica. L'associazione riunisce il meglio dell'industria e del mondo accademico del settore ST e svolge varie attività tra cui l'organizzazione di conferenze e seminari. I membri si riuniscono annualmente in occasione della conferenza internazionale.

Nel corso della missione, Vincenzo Lipardi ha inoltre visitato la Azadi Innovation Factory, inaugurata lo scorso 5 novembre alla presenza del Presidente Hassan Rouhani. L’Innovation Factory copre un'area di 18.500 metri quadrati e offre lavoro a 3.500 laureati e giovani imprenditori. Comprende 10 sezioni separate e un edificio centrale che offre opportunità alle start-up iraniane in una vasta gamma di settori, come turismo, architettura urbana, nanofarmaci, intelligenza artificiale, biotecnologia, innovazioni assicurative e finanziarie, creazione di contenuti e sicurezza informatica. La struttura è stata istituita per facilitare i team imprenditoriali, creare sinergie tra le start-up e incoraggiare l'innovazione e la creatività in un'atmosfera dinamica. 

NEWS · 28 Novembre 2019

ULTIME TAPPE DEL ROADSHOW: NANCHINO E WENZHOU

Il 28 novembre, i due gruppi di imprese hanno partecipato in contemporanea ad una giornata di lavoro molto interessante.


A Nanchino, nel distretto di Lishui, la mattina hanno partecipato ad una sessione di presentazione di Lishui e delle sue opportunità. In particolare, dopo gli interventi istituzionali da parte degli organizzatori del BSSEC, sono intervenuti Yao Weike, Presidente del China Association for International Science and Technology Cooperation, e Chiara Romano, Direttore di SPICI srl che hanno raccontato i successi di questo programma e i risultati raggiunti con il coinvolgimento di oltre 200 imprese italiane.


Successivamente, Angelo Coletta, Presidente di Italia Startup ha dato una panoramica dell’ecosistema innovativo italiano di startup, scale up, imprese innovative, incubatori e venture e della sua competitività a livello europeo e più in generale internazionale. Wu Zhengguan, Deputy District Chief di Lishui District ha introdotto le opportunità e l’ecosistema degli investimenti di Lishui, mentre Marcello Tsai, CEO di Chic Investment Group ha introdotto l’interessante progetto del parco industriale Sino-Italiano in costruzione a Lishui.


A seguire, le imprese italiane hanno presentato le proprie attività ad un nutrito pubblico di investitori che hanno posto attente e puntuali domande ai nostri startupper grazie alla moderazione di Peter Tensen di GlobalTechAI.


Nel pomeriggio, 3 tavoli di discussione paralleli hanno visto coinvolti le nostre imprese e i nostri giudici che hanno avuto modo di approfondire gli incontri e la discussione con gli investitori della mattina. Angelo Coletta, Gabriella Megale (Amministratore Unico di Sviluppo Basilicata), Anna Amati (Vice Presidente di Meta Group) e Chiara Romano si sono confrontati invece con i colleghi cinesi sulle opportunità tra Italia e Cina sul tema dell’imprenditorialità.


A Wenzhou invece, i delegati italiani hanno dedicato la mattinata ad una sessione di roadshow, la quale è stata inaugurata da tre interventi: ad aprire i lavori è stato Xiaoben Zhao, Membro del Comitato Permanente e Direttore del Dipartimento di Organizzazione del Distretto di Lucheng a Wenzhou, il quale si è soffermato sul ruolo strategico e sulle grandi potenzialità che il distretto può offrire agli imprenditori stranieri; a seguire, John Zhang, Segretario Generale dell’International Technology Transfer, ha introdotto agli interlocutori cinesi una panoramica della cooperazione Italia-Cina negli ambiti startup e ricerca e innovazione, menzionando anche il lavoro ed i traguardi raggiunti attraverso le edizioni del China-Italy Best Startup Showcase. Infine, Enrico Iaria, di Campania NewSteel ha espresso gratitudine verso il distretto di Lucheng per l’ospitalità e ha evidenziato quanto il 2019 sia stato un anno fondamentale per le relazioni Italia-Cina, aprendo la strada ad una ancora più fattiva collaborazione futura.


La parola è passata poi alle imprese italiane, che hanno presentato alla platea le proprie tecnologie ed i propri business, sollecitando l’interesse di investitori e ricercatori presenti che hanno, nella sessione di networking, rivolto ai delegati italiani dettagliate domande circa lo sviluppo dei propri progetti.


La missione si è dunque ufficialmente conclusa, i delegati italiani da Nanchino e da Wenzhou si preparano al rientro in patria.


NEWS · 27 Novembre 2019

DELEGAZIONI ITALIANE IN VISITA A NANCHINO E WENZHOU

Nel mattino del 27 novembre la delegazione italiana ha lasciato la capitale cinese, dividendosi verso due diverse mete: Nanchino, capoluogo della Provincia del Jiangsu e Wenzhou, centro imprenditoriale della Provincia dello Zhejiang.


Nel corso del viaggio verso Nanchino, i delegati italiani hanno avuto la possibilità di incontrare il Ministro del MIUR Lorenzo Fioramonti. L’occasione, fortuita, si è rivelata un’ottima opportunità per le imprese, che si sono presentate al Ministro, intrattenendosi in un’informale confronto sui temi innovazione e ricerca e presentando nel dettaglio le proprie imprese e tecnologie.


Giunti rispettivamente a destinazione, il gruppo di Nanchino guidato da Chiara Romano, Direttore di SPICI srl, ha visitato la Lexinotion Hall della Lishui High Tech Industrial Zone di Nanchino, con importantitecnologie esposte attraendo l’interesse di tutta la delegazione. In serata, in una cena d’onore gli ospiti italiani si sono interfacciati con Wu Zhengguan, Deputy District Chief di Lishui District in cui in particolare, il Consigliere della Regione Basilicata, Vincenzo Acito, ha inviato il Direttore Wu a visitare Matera il prossimo anno e promuovere collaborazioni con Lishui partendo anche con l’asse Regione Campania e Regione Basilicata.


Il gruppo di Wenzhou, guidato da Enrico Iaria per conto di Campania NewSteel, ha visitato il Senken, il centro di manifattura per attrezzature di sicurezza nazionale con sede a Wenzhou, dove i rappresentati hanno potuto rivolgere, in una tavola rotonda, domande dirette ai responsabili del centro, oltre a testare le tecnologie presenti. In serata, in una cena d’onore, gli ospiti italiani hanno avuto modo di interfacciarsi con Xiaoben Zhao, membro del Comitato Permanente e Direttore del Dipartimento di Organizzazione del Distretto Lucheng di Wenzhou.


Un’ultima sessione di roadshow e networking attende ancora i delegati delle imprese nelle due città della Cina orientale, prima di fare rientro in Italia il giorno 28 novembre.


NEWS · 26 Novembre 2019

SETTIMANA ITALIA-CINA DELLA SCIENZA, DELLA TECNOLOGIA E DELL’INNOVAZIONE:
BSSEC TO FUTURE E ACCORDI DI COOPERAZIONE

A Pechino la delegazione italiana, in Cina per il Gran Finale del China-Italy Best Startup Showcase Entrepreneurship Competition (BSSEC), ha preso parte ai lavori di inaugurazione della decima edizione della Settimana Italia-Cina della Scienza, della Tecnologia e dell’Innovazione, un appuntamento annuale tra i due Paesi che quest’anno, durante la visita di Stato del Presidente Xi Jinping a Roma, è stata riconosciuta come principale piattaforma sino-italiana di scambio e cooperazione nell’ambito S&T.


Alla presenza del Ministro del MIUR Lorenzo Fioramonti e del Ministro del MOST cinese Wang Zhigang, la sessione mattutina si è conclusa con la firma di molteplici accordi tra enti italiani e cinesi, tra cui il Memorandum of Understanding tra SPICI srl – Società per l’Innovazione, la Cooperazione e l’Internazionalizzazione e Xi’an Sino-European Enterprises Management Consulting Co.,Ltd, sottoscritto dal Vice Presidente Amedeo Manzo e dal CEO Marcello Tsai che ha come obiettivo la cooperazione in ambito scientifico, tecnologico, innovativo e culturale per facilitare la collaborazione tra il mondo della ricerca e dell’impresa.


Il pomeriggio è stato invece dedicato alla sessione “BSSEC to Future”, la quale ha coinvolto per i discorsi di benvenuto, Valeria Fascione, Assessore all’Innovazione, Startup e Internazionalizzazione della Regione Campania, John Zhang, Segretario Generale dell’ITTN, Giorgio Ventre, Presidente di Campania NewSteel, Fabrizio Cobis, Dirigente dell’Ufficio VII del MIUR e Vincenzo Lipardi, Vice Presidente di Campania NewSteel e Responsabile del Programma BSSEC.


Le 6 imprese italiane vincitrici delle sei verticali del programma BSSEC hanno presentato la propria attività alla nutrita platea.


Valentina Brambilla per Genenta Science (vincitrice del Gran Finale), Francesco Vito Tassone per Personal Factory, Vincenzo Fracassi per Digitalgreen, Giuseppe Tomasello per Edugo.ai, Carlos Miguel Ramos Cobo per Cubbit e Rosario Squatrito per Nextema sono riusciti ad impressionare diversi interlocutori cinesi, i quali, in seguito al tradizionale scambio di biglietti da visita, si sono dedicati ad un’informale sessione di Q&A.


Infine, i lavori si sono conclusi con una Round Table sino-Italiana, composta da Valeria Fascione, Fabrizio Cobis, Giorgio Ventre, Vincenzo Lipardi, Angelo Coletta (Presidente di Italia Startup), Giuseppe Russo (Segretario Generale di Città della Scienza) e per parte cinese da John Zhang, Felice Wang, Vice Director of Tusstar, Robert Hu, CEO di Haozheng Songyue Fund Management (Qingdao Co. Ltd), Xiaoxiong Xin, Beijing Health Promotion Association, Bo Wang, GNSS and LBS Association of China i quali si sono confrontati, in un interessante dibattito, sui futuri sviluppi della cooperazione Cina-Italia nell’ambito dell’internazionalizzazione delle startup e delle PMI.

NEWS · 25 Novembre 2019

VINCITORI DELLA FINALE DEL CHINA-ITALY BEST STARTUP SHOWCASE, FOSHAN
2019 INNOVATION SONGSHAN LAKE ENTREPRENEURSHIP COMPETITION, DONGGUAN 

Il 25 novembre sono stati decretati i vincitori della Finale del China-Italy Best Startup Showcase a Foshan.

I lavori sono stati aperti da Alice Rubini, Vice Console del Consolato Generale d’Italia a Guangzhou con un indirizzo di saluti e sono proseguiti con una panoramica della 2018\2019 edizione da parte di Vincenzo Lipardi, Vice Presidente di Campania New Steel e Responsabile del programma BSSEC.

Le imprese, 12 in totale, si sono presentate alla giuria tramite pitch della durata di 5 minuti con successiva sessione di Q&A e, dopo un intenso confronto, le tre vincitrici dei premi in palio sono risultate essere: la lombarda Genenta Science, la laziale Vaxxit srl e la siciliana Edugo.ai.

Tra gli ospiti importanti ci sono stati: Angelo Coletta, Presidente di Italia Startup, Vincenzo Acito, Consigliere Regionale della Regione Basilicata, Gabriella Megale, Amministratore Unico di Sviluppo Basilicata, Anna Amati, Vice Presidente di Meta Group srl, il Vice Presidente della Camera di Commercio Italiana a Canton, Amedeo Manzo, Presidente della Banca di Credito Cooperativo di Napoli e Vice-Presidente di SPICI srl, Gianluca Giorgi, responsabile del gruppo innovazione della Camera di Commercio Italiana in Cina.

È stata una giornata ricca di incontri e il programma ha suscitato un forte interesse.

Inoltre, la mattina le super finaliste di Foshan si sono recate in visita agli headquarters della Volkswagen e al WeFusion, centro di innovazione per il settore furniture.

Contemporaneamente, un secondo gruppo, a Dongguan ha partecipato alla 2019 Innovation Songshan Lake Entrepreneurship Competition, una gara finalizzata a favorire il landing di imprese straniere all’interno della Songshan Lake High-tech Industrial Development Zone: con un pitch di 5 minuti seguito da 3 minuti di Q&A per il confronto con la giuria italo-cinese (per la cui parte italiana sono stati presenti Roberto Luzi Crivellini, Esperto Legale di Cina dello studio Macchi di Cellere Gangemi, Chiara Romano, Direttore di SPICI srl e Luca Canepa Managing Partner di LVC Management Services & Consulting) ognuna delle imprese ha avuto modo di presentare il proprio business, suscitando l’interesse degli interlocutori locali operanti nell’area della Greater Bay Area (GBA) che include la provincia del Guangdong, Hong Kong e Macao. Le vincitrici di questa competizione sono state: al primo posto Vision Engineering, al secondo posto Mindesk e al terzo posto Else Corp, le quali si confronteranno in fase finale con le controparti cinesi entro la fine dell’anno.

A seguire, il gruppo di Dongguan ha visitato il parco tecnologico della Songshan Lake Science City e l’incubatore Wegu, ottenendo un’immagine nitida dell’attività di innovazione e sviluppo portata avanti nella zona meridionale della Cina.

Angelo Coletta, Presidente di Italia Startup ha dichiarato: “12 Alfieri dell’innovazione italiana si sono sfidati in una calda Foshan a colpi di idee e brevetti regalandoci una finale della startup competition italia Cina indimenticabile. Tra ricerche genomiche, serre idroponiche, intelligenza artificiale ed app per non udenti abbiamo valutato progetti di straordinaria qualità e con una proiezione internazionale fortissima. Complimenti a Genenta che porta a casa il primo premio!

Gabriella Megale, Amministratore Unico di Sviluppo Basilicata: “Ci sono esperienze fatte della stessa materia dei sogni, quelli che sembrano visioni e ad un tratto si trasformano in realtà: partecipare alla China-Italy Best Startup Show Case & Entrepreneurship Competition - BSSEC è stata una ottima occasione di confronto e misurazione con un ecosistema imprenditoriale posto all’altro lato del mondo che ha arricchito la mia visione e il mio bagaglio di conoscenza. Ho trovato un livello elevatissimo di competenze, innovazione, tecnologia di cui la Cina è rappresentativa. Allo stesso tempo le nostre Startup Italiane non sono risultate da meno, in termini di competitività e possibilità di ingresso sul mercato. Spero che nelle prossime edizioni, vista la possibilità offertami di portare al mio ritorno questa esperienza nella mia Regione, anche Startup lucane si candidino a questo programma. Voglio ringraziare Campania NewSteel, nella persona del dott. Lipardi per questa grande opportunità. Collaborare e aprirsi a nuove esperienze, fare rete e creare connessioni, anche all’estero come in questo caso, è una ottima possibilità per crescere e innovarsi.

Amedeo Manzo, Presidente della Banca di Credito Cooperativo di Napoli e Vice Presidente di SPICI srl: "Una finale tra start-up che hanno miscelato innovazione e tecnologia. In uno scenario di motivazione e di impulso positivo verso la crescita imprenditoriale sono stato felice di partecipare attivamente ad un momento così importante per le piccole imprese italiane accolte in Cina con ospitalità ed interesse".

NEWS · 24 Novembre 2019

CHINA-ITALY BEST STARTUP SHOWCASE – PRIMO ROUND DEL GRAN FINAL, FOSHAN

Alle ore 9:00 del 24 Novembre, nella città di Foshan (Guangdong) hanno ufficialmente avuto inizio i lavori del Gran Final del China-Italy Best Startup Showcase-Entrepreneurship Competition.
L’evento di Foshan ha visto la partecipazione di una numerosa delegazione italiana di imprenditori ed esperti, guidata da Vincenzo Lipardi, Vice Presidente di Campania New Steel e Responsabile del programma BSSEC, con Angelo Coletta, Presidente di Italia Startup, Vincenzo Acito, Consigliere Regionale della Regione Basilicata, Gabriella Megale, Amministratore Unico di Sviluppo Basilicata, Roberto Luzi Crivellini, Esperto Legale di Cina dello studio Macchi di Cellere Gangemi e Anna Amati, Vice Presidente di Meta Group srl e Amedeo Manzo, Presidente della Banca di Credito Cooperativo di Napoli e Vice-Presidente di SPICI srl.

Il primo round del Gran Final ha coinvolto 22 delle 28 imprese finaliste (le sei qualificatesi ai primi posti in fase di semifinale hanno avuto accesso diretto al secondo round). Dopo i discorsi di benvenuto inaugurati da John Zhang, Segretario Generale dell’ITTN, Vincenzo Lipardi e Angelo Coletta, ogni impresa ha avuto l’occasione di presentare il proprio business alla giuria sino-italiana con un pitch della durata di 5 minuti. Ad ognuna di esse i giudici hanno assegnato un punteggio, i cui esiti hanno portato alla qualificazione per la finalissima del 25/11/2019, ancora nella città di Foshan, di:
Tolemica - Pedius - E-LISA - Experenti - Future Fashion - Vaxxit srl

Nel pomeriggio, i lavori sono proseguiti a Dongguan, dove nel corso della giornata di domani le imprese italiane che non prenderanno parte alla Finalissima avranno modo di sfidare le controparti tedesche nel canale europeo della sessione preliminare della 2019 Innovation Songshan Lake Entrepreneurship Competition.

Vincenzo Lipardi, Vice-Presidente di Campania NewSteel ha dichiarato: “il BSSEC, nel corso degli ultimi due anni ha coinvolto circa 200 startup: solo nel 2019 il programma ha portato in Cina circa 90 imprese, le quali nel corso delle missioni esplorative hanno avuto incontri con investitori, aziende locali, amministrazioni governative, istituzioni di ricerca e visite ad imprese, università, centri di eccellenza, parchi scientifici ed incubatori. Tutto questo grazie al supporto del Miur e del Ministero cinese MOST ed al coordinamento di Campania New Steel con Città della Scienza, Italia Startup, PNI Cube e SPICI srl e in Cina dall’International Technology Transfer Network”.  

NEWS · 30 Ottobre 2019

GLOBAL KEY & CORE TECHNOLOGY INNOVATION CONFERENCE ED INNOVATION & DEVELOPMENT FORUM

Il 30 Ottobre 2019 nella Shoushan Hall del Xi’an Hi-Tech International Convention Center è stata inaugurata la Cerimonia di apertura della Global Key & Core Technology Innovation Conference e dell’Innovation & Development Forum, alla quale ha presenziato la delegazione italiana guidata dall’Assessore con delega alle Startup, Innovazione e Internazionalizzazione della Regione Campania Valeria Fascione, Giorgio Ventre Direttore DIETI dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, Presidente di Campania NewSteel e Direttore Scientifico dell’Apple Academy, Vincenzo Lipardi Vice Presidente di Campania New Steel e Presidente di SPICI srl e Chiara Romano, Cofondatrice di SPICI srl, al cui seguito sono presenti i rappresentanti di cinque imprese italiane, rispettivamente Francesco Vito Tassone, CEO di Personal Factory SPA; Ivan Todaro, CTO di Nextema S.r.l; Corrado Rinaldi, Sale Manager di Gematica; Francesco Punzo, Chief Operations Officer di ALI Scarl e Felice Pecoraro, Cofondatore di AMED.

Nel corso dell’evento, sono intervenuti Zhong Hongjiang, quadro del Partito Comunista Cinese del Comitato di Lavoro della Xi’an High-Tech Zone e della Xi’an Yanliang National Aviation High-Tech Industrial Base, Li Mingyuan, Sindaco del Governo Municipale di Xi'an, Zhao Gang, Vice Governatore della Provincia dello Shaanxi, Zhang Yaping, Vice Presidente della China Academy of Science e Jia Jingdu, Direttore del Torch High Technology Industry Development Center del Ministero della Scienza e della Technologia della Repubblica Popolare Cinese (MOST). La cerimonia si è conclusa con la premiazione dei vincitori della Xi’an International Entrepreneurship Competition.

Nel pomeriggio, invece, si è tenuto il Panel “China-Italy Technology Innovation Investment Industrial Summit” in cui la delegazione italiana è intervenuta presentando le proprie strategie ed i propri progetti: l’Assessore Fascione ha presentato la strategia regionale campana ed ha inoltre messo in risalto il gemellaggio di valenza storica che intercorre tra Xi’an e Pompei. Il Direttore Ventre ha presentato il Polo Tecnologico di San Giovanni a Teduccio e l’Apple Academy ed infine Vincenzo Lipardi ha introdotto le cinque imprese italiane che hanno avuto l’occasione di presentarsi agli interlocutori cinesi e di conoscere meglio il contesto S&T della Cina.

A conclusione dei lavori, la firma del Memorandum of Understanding (MoU) tra il Xi'an High-tech Zone Pioneer Park Development Center e Campania NewSteel srl: finalizzato ad una cooperazione nell’ambito del progetto “Technology Startup Incubator”, gli obiettivi del MoU sono rafforzare gli scambi internazionali tra i due incubatori e promuovere visite mutuali e scambi accademici fra le due controparti in Italia ed in Cina, nonché promuovere il trasferimento tecnologico e la cooperazione in R&D tra le imprese dei due Paesi e promuovere la cooperazione tra le imprese nei due Paesi in Joint Ventures, Equity Investments e M&A. 

NEWS · 29 Ottobre 2019

PROGETTI CONGIUNTI CON LA XI’AN HIGH TECH ZONE

La delegazione italiana guidata da Valeria Fascione, Assessore con delega alle Startup, Innovazione e Internazionalizzazione della Regione Campania, Giorgio Ventre, Direttore DIETI dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, Presidente di Campania NewSteel e Direttore Scientifico dell’Apple Academy, Vincenzo Lipardi, Vice Presidente di Campania New Steel e Presidente di SPICI srl e Chiara Romano, Cofondatrice di SPICI srl è giunta il 29 Ottobre a Xi’an, capoluogo della provincia cinese dello Shaanxi inserita nel 2018 da Forbes China fra le prime 10 “Best Commercial Cities in Mainland China” , per una duplice missione: accompagnare cinque imprese italiane che parteciperanno al Panel “Sino-Italian Science and Technology Innovation Investment Industrial Summit” della Xi’an Global Key & Core Technology Innovation Conference e, allo stesso tempo, incontrare direttori e rappresentanti della Xi’an High Tech Zone e governatori locali per avviare importanti collaborazioni.

I lavori sono dunque ufficialmente cominciati oggi 29 ottobre. Nel corso della mattinata la delegazione italiana ha incontrato Yang Hua, Vice Direttore della Commissione Amministrativa della Xi’an High-Tech Zone e Zhong Hongjiang, quadro del Partito Comunista Cinese del Comitato di Lavoro della Xi’an High-Tech Zone e della Xi’an Yanliang National Aviation High-Tech Industrial Base. La Xi’an High Tech Zone si configura come un importante partner per avviare due progetti congiunti: la città della scienza di X’an e la Xi’an Aerospace City.

Nel corso di tale incontro l’Assessore Fascione ha presentato la strategia regionale e il Direttore Ventre ha presentato il Polo Tecnologico di San Giovanni a Teduccio e l’Apple Academy. Tra gli interventi, anche quello di Vincenzo Lipardi, che ha fornito una presentazione dello startup environment campano. Infine, nel corso del meeting sono state presentate le cinque imprese italiane incluse nella delegazione, rispettivamente: Personal Factory SPA, Nextema S.r.l, Gematica, ALI Scarl e AMED.

Nel pomeriggio, la delegazione si è divisa in tre sottogruppi: Vincenzo Lipardi e Giorgio Ventre si sono recati alla Xi’an Shiyou University, le imprese hanno visitato la “Via dell’Innovazione” all’interno della Xi’an High-Tech Zone e Valeria Fascione ha incontrato rappresentanti di alto rango come sindaci di città di Francia, Israele e Finlandia e governatori locali, tra cui Li Mingyuan e Wang Yong, rispettivamente Sindaco e Vice Sindaco del Governo Municipale di Xi'an per la firma del progetto di cooperazione strategica tra università, centri di ricerca e industria. 

NEWS · 27 Ottobre 2019

A PECHINO PER L’INTERNATIONAL TECHNICAL SERVICES FORUM (ITSF)

Il 27 ottobre si è tenuto a Pechino l'international Technical Services Forum (ITSF), un’importante sessione di matchmaking internazionale (con partecipazioni dal Regno Unito, Italia, Germania, Giappone, Sud Corea, Russia, Sud Africa e Brasile) a cui hanno preso parte le imprese partecipanti alla semifinale “Intelligenza Artificiale & Big Data”. L’ITS è stato organizzato e promosso dall' International Technology Transfer Network (ITTN), partner cinese grazie al cui lavoro congiunto é stato possibile realizzare il programma China-Italy Best Startup Showcase Entrepreneurship Competition (BSSEC).

Presenti all’evento Shu Wei, Membro del Comitato Permanente del CAST e Zhang Youlin, Vice Direttore del China Council for the Promotion of International Trade Beijing Sub-council (CCPIT Beijing), i quali hanno inaugurato i lavori mattutini con discorsi di benvenuto. Al termine di questi, ha avuto inizio la keynote speeches session, che ha visto la partecipazione di esperti internazionali quali Nedeljko Milosavljević, Direttore del Technology Transfer dell’Università di Belgrado e Matt Perkins, CEO dell’Oxford University Innovation (OUI).

Nel corso del pomeriggio ha invece avuto luogo la sessione Promotion and Roadshow, nel corso della quale il CEO e Presidente di SPICI srl, nonché Vice Presidente di Campania New Steel Vincenzo Lipardi è intervenuto presentando ufficialmente agli interlocutori cinesi e stranieri presenti il lavoro delle due imprese succitate e la Italy-China Science, Technology and Innovation Alliance on Startups and Entrepreneurship, progetto nato dalla collaborazione di Campania NewSteel, SPICI srl, PNI Cube (l'Associazione che riunisce gli incubatori e le Business Plan Competition accademiche italiane) ed Italia StartUp (l’Associazione Italiana delle Startup), che mira ad organizzare l'ecosistema nazionale dell’innovazione e rafforzare l'internazionalizzazione di startup e PMI in Cina e promuovere l’attrazione di startup e investimenti cinesi in Italia. 

NEWS · 21-28 Ottobre 2019

NUOVA TAPPA DELLA COOPERAZIONE ITALIA CINA NEL CAMPO DELLE STARTUP:
10 STARTUP ITALIANE INCONTRANO A SUZHOU INVESTITORI CINESI  

Dal 21 al 28 Ottobre 2019 si è tenuta nella città di Suzhou, provincia del Jiangsu (Cina), l'ultima semifinale del China-Italy Best Startup Showcase-Entrepreneurship Competition, il programma di internazionalizzazione delle startup e PMI innovative del mercato cinese. Il programma, lanciato dal Ministero dell’Istruzione, della Università e della Ricerca (MIUR) per parte italiana e dal Ministero della Scienza e della Tecnologia della Repubblica Popolare Cinese (MOST) per parte cinese, è coordinato in Italia da Campania New Steel con Città della Scienza, Italia Startup e PNI Cube, la rete degli incubatori universitari, e in Cina dai partner dell’International Technology Transfer Network. Nel corso degli ultimi due anni circa 200 startup italiane e cinesi si sono incontrate e hanno avviato proficue collaborazioni, mentre solo nel 2019 il programma ha portato in Cina circa 90 startups chehanno avuto incontri con investitori, aziende locali, amministrazioni governative, istituzioni di ricerca e visite ad imprese, università, centri di eccellenza, parchi scientifici ed incubatori.

Il programma di questa missione partito il 21 ottobre a Wuzhen, con la World Internet Conference (WIC), la conferenza annuale dedicata al web e alla sua regolamentazione, ha visto un’ulteriore tappa a Suzhou, città col settimo PIL più alto della Cina, dal 23 al 25 ottobre.

Dopo una sezione di mentoring, oggi sono iniziati ufficialmente i lavori BSSEC. La cerimonia di apertura ha visto tra i propri speaker Vincenzo Lipardi, Cuo Huoling, Vice Sindaco del Governo Municipale di Suzhou e Duan Xiong, Vice Direttore del Dipartimento di Scienza e Tecnologia della Provincia del Jiangsu. La mattinata si è condensata intorno ad un importante accreditamento: Vincenzo Lipardi, nella sua doppia veste di Presidente di SPICI srl e Vice Presidente di Campania NewSteel, è stato nominato Advisor dell'APEC Center for Technology Transfer.

Nel pomeriggio il momento centrale della missione, ovvero la competizione tra startup e imprese innovative operanti nel campo dell'Intelligenza Artificiale e dei Big Data, interessate ad internazionalizzarsi in Cina. Le 10 concorrenti si sono presentate ad una giuria italo-cinese attraverso una pitch session in lingua inglese. Tre i vincitori: il primo posto a Edugo.ai, avente sede a Shanghai, che si occupa dell'applicazione di AI nei sistemi di apprendimento linguistico; il secondo posto ad Else Corp, impresa milanese che offre soluzioni tecnologiche per il Virtual Retail ed il Cloud Manufacturing a brand di moda, retailers, produttori e designers. Infine, il terzo posto a Knowhedge, società ligure specializzata in Edge Computing, AI, IOT e DLT (Distributed Ledger). La missione si concluderà infine a Pechino, capitale della Repubblica Popolare Cinese, dove il giorno 27 l'International Technology Transfer Network (ITTN) ospiterà una sessione di formazione e networking.

Le tre startup selezionate, insieme ai vincitori delle altre cinque verticali (Green Innovation and Sustainability, Health and Life Sciences, Advanced Production, Intelligent Equipment e Digital Innovation) parteciperanno al Gran Final BSSEC che si terrà in Cina, nella città di Dongguan, per poi proseguire a Pechino per la grande manifestazione del China Italy Innovation Forum, quest’anno alla sua decima edizione, dal 23 al 28 novembre

NEWS · 11 Ottobre 2019

QUARTA SEMIFINALE BSSEC:
SALUTE E SCIENZE DELLA VITA 

Si è tenuta a Roma l’11 ottobre 2019 la penultima semifinale dell’Italy-China Best Startup Showcase Entrepreneurship Competition – BSSEC - il programma di internazionalizzazione delle start up e PMI innovative italiane e cinesi lanciato dal MIUR in sinergia con il MISE per l’Italia e dal MOST – Ministero della Scienza e Tecnologia della Repubblica Popolare Cinese, nel 2016.

Il programma si basa su sei aree di specializzazione - Intelligenza artificiale e Big Data, Produzione avanzata, Sostenibilità ed innovazione green, Digital economy, Intelligent equipment, Salute e scienze della vita- e ha permesso nel 2019 a circa 100 start up e PMI italiane, selezionate con un avviso pubblico, di trovare partner ed incontrare i più qualificati Venture Capitalist cinesi, oltre che visitare e conoscere i centri di innovazione ed industriali più importanti del dragone cinese, come Alibaba e Huawei e città innovative come Shenzhen, Zhuhai, Hangzhou, Suzhou, Xiamen, Nanchino, Yancheng, Xi’an.

L’evento romano, che realizzato in partnership con la Regione Lazio e Lazio Innova con il supporto della Sapienza Università di Roma, è stato dedicato al settore della Salute e delle scienze della vita e ha visto la partecipazione di 20 Start up e PMI italiane, provenienti dalla Lombardia, dalla Toscana, dal Lazio, dalla Puglia e dalla Campania, che hanno incontrato un’importante delegazione di Venture Capitalist e imprenditori cinesi.

Il programma è stato coordinato per parte italiana da Campania New Steel e Città della Scienza, con Italia Startup e PNI Cube, mentre per parte cinese è stato coordinato dall’International Technology Transfer Network.

La startup vincitrice della semifinale sulla Salute è Genenta Science, impresa lombarda, che sta sperimentando un metodo per curare i tumori con le cellule staminali. Il secondo posto è andato alle startup Exonomics (Toscana), che lavora ad una nuova generazione di test per screening tumorali e biopsia liquida basata sull’analisi delle vescicole extracellulari e degli esosomi, e Vaxxit (Lazio) che mira a portare sul mercato l’immunoterapia ricombinante HIV Tat (rTat). Infine, i tre terzi posti sono andati a Vision Engeenering Italy (Lazio) che lavora allo sviluppo di strumenti innovativi per la cura degli occhi, Softmining (Campania) che si concentra sull’applicazione dell’Intelligenza Artificiale al settore Salute e Pedius (Lazio), impresa che offre a un servizio di comunicazione che permette a persone non udenti di fare telefonate, senza un terzo intermediario, 24/7.

La finale si terrà in Cina nel mese di novembre, come evento propedeutico al China Italy Innovation Forum, la più importante piattaforma di cooperazione tra l’Italia e Cina, anch’essa promossa dal MIUR e dal MOST e coordinata per parte italiana dalla Fondazione Idis – Città della Scienza, che si terrà a novembre a Pechino, alla presenza del Ministro Lorenzo Fioramonti e del Ministro Cinese Wang Zhigang.

Il Presidente di SPICI srl e Vicepresidente di Campania NewSteel Vincenzo Lipardi ha dichiarato “il lavoro di internazionalizzazione delle start up italiane è una priorità del nostro incubatore internazionale e dei suoi soci, l’Università di Napoli Federico II e Città della Scienza, ed è stato reso possibile dalla stretta sinergia con Italia Start up e PNICube la rete degli incubatori universitari italiani. Inoltre anche grazie alla collaborazione con l’intero ecosistema dell’innovazione italiana, siamo riusciti a far crescere un programma che, in linea con il Memorandum d’Intesa tra il Governo della Repubblica italiana e il Governo della Repubblica Popolare Cinese, sulla collaborazione nell’ambito della Via della seta economica e dell’Iniziativa per una via della seta marittima del XXI secolo, mira a fare dell’Italia un partner strategico della Cina e fare del mezzogiorno d’Italia una piattaforma industriale e logistica verso l’Oriente, in linea con l’agenda Strategica di Cooperazione tra Italia e Cina”. 

NEWS · 9-12 Settembre 2019

TERZA SEMIFINALE DEL BSSEC:
PRODUZIONE AVANZATA 

Si sono tenute in Cina, dal 9 al 12 settembre nelle città di Yancheng, Nanchino e Xi’an, le attività della terza semifinale del China-Italy Best Startup Showcase-Entrepreneuship Competition, il programma di accompagnamento e di esplorazione nel mercato cinese rivolto a startup e PMI innovative italiane coordinato da Campania New Steel con Città della Scienza, Italia Startup e PNI Cube e dai partner cinesi dell’International Technology Transfer Network.

Il programma di questa tappa, focalizzatasi su “Produzione Avanzata”, ha avuto il suo momento centrale nella competizione tra startup e imprese innovative interessate ad internazionalizzarsi in Cina, ma ha previsto anche incontri con investitori, aziende locali, amministrazioni governative, istituzioni di ricerca e visite ad imprese, centri di eccellenza nella ricerca, parchi scientifici ed incubatori.

Dal Veneto alla Sicilia, sono 9 le startup e PMI innovative che hanno partecipato alla missione. Diverse le soluzioni innovative presentate, dalla stampa 3D ai nuovi materiali fino a soluzioni B2B per produzioni industriali.

Nelle giornate di lavoro, si sono avuti circa 100 incontri one-to-one tra le imprese e potenziali partner, clienti ed investitori cinesi. Sulla base degli interessi concretizzatesi, lavoreremo nei prossimi mesi per fare in modo che le relazioni attivate si tramutino rapidamente in opportunità di business e di sviluppo internazionale. Siamo stati a Yancheng, nella provincia dello Jiangsu, area in rapida crescita; a Nanchino, che ha ospitato già anche le altre imprese; a Xi’An, antica grande città che ha l’obiettivo di promuovere e trainare lo sviluppo delle regioni cinesi occidentali, nonché punto di partenza della Nuova Via della Seta.

In questa tappa sono state premiate 3 imprese operanti nel campo della produzione avanzata, che parteciperanno a novembre alla finale del BSSEC, nuovamente in Cina. Nextema, prima classificata e della rete di Italia Startup, è un’impresa emiliana specializzata in tecnologie dell’automazione, manifattura avanzata e sistemi di laser integrato. Si è classificata al secondo posto un’altra impresa della rete di Italia Startup, Techmass, startup veneta, che propone principi manifatturieri snelli attraverso sistemi e strumenti basati su IoT e cloud e piattaforma digitale basata sul machine learning. Al terzo posto si è classificata Mypart Meccanica, dalla Campania, che propone sistemi di produzione additiva applicati al settore aerospaziale.

Vincenzo Lipardi, Presidente di SPICI srl, Vice Presidente e CEO di Campania NewSteel, e Segretario Generale dell’Italy-China Science, Technology and Innovation Alliance on Startups and Entrepreneuship dichiara: “Siamo molto soddisfatti dei risultati del Best Startup Showcase, che è diventato una vera e propria piattaforma di internazionalizzazione delle imprese innovative italiane e cinesi interessate rispettivamente al mercato asiatico ed europeo. Dopo le semifinali su intelligent equipment e digital economy che si sono tenute lo scorso aprile a Shenzhen, Zhuhai, Hangzhou, Suzhou e Xiamen, e quelle sulla sostenibilità e innovazione green che si sono tenute a Nanchino, Hangzhou e Suzhou, abbiamo accompagnato ad oggi circa 60 startup e PMI innovative provenienti da tutta Italia per partecipare alle semifinali del BSSEC”. 

NEWS · 10 Luglio 2019

 ITALY-CHINA BACK AND FORTH STRATEGIE E OPPORTUNITÀ DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE STARTUP E PMI INNOVATIVE ITALIANE E CINESI LUNGO LA NUOVA VIA DELLA SETA 

Mercoledì 10 luglio all’Unione Industriali Napoli si è tenuto l’incontro “Italy-China Back and Forth – Strategie e opportunità di internazionalizzazione delle startup e PMI innovative italiane e cinesi lungo la nuova Via della Seta” organizzato nell’ambito dell’Alliance Italia-Cina on Startups and Entrepreneurship promossa da Italia Startup, PNI CUBE, Campania NewSteel e SPICI con l’adesione, in qualità di partner dell’Unione Industriali Napoli e Università degli Studi di Napoli Federico II. L’Alliance mira a sostenere l’insediamento di startup in Italia e in Cina, il networking con l’ecosistema delle startup del Paese e l’attrazione di startup cinesi in Italia. All’incontro hanno partecipato 15 startup provenienti da tutta Italia, interessate ad internazionalizzarsi verso la Cina (e non solo), per confrontarsi con il Consigliere scientifico dell’Ambasciata cinese in Italia, Sun Chengyong. Durante l’iniziativa sono intervenuti il Presidente di Campania NewSteel Prof. Giorgio Ventre, l’Assessore all’Internazionalizzazione, Startup e Innovazione della Regione Campania, Valeria Fascione, il Segretario Generale di Italia Startup, Federico Barilli, il Presidente di SPICI e Segretario Generale dell’Alliance, Vincenzo Lipardi, il Presidente del Gruppo Giovani Industriali dell’Unione Industriali Napoli, Vittorio Ciotola. 

NEWS · Luglio 2019

SUMMER SCHOOL DEL CI-LAM
(CHINA-ITALY JOINT LAB ON ADVANCED MANUFACTURING)

Lo scorso luglio è partita la summer school del CI-LAM (China-Italy Joint Lab on Advanced Manufacturing), laboratorio di ricerca e di formazione congiunto italo-cinese incentrato sui temi della Fabbrica Intelligente nato dalla partnership tra la China Science and Technology Automation Alliance (CSAA), una delle organizzazioni più attive in Cina nell’area della Manifattura Intelligente; il Dipartimento di Ingegneria Elettrica della Tsinghua University di Pechino, considerato uno dei migliori atenei al mondo nell’area dell’ingegneria e del computer science; il Dipartimento di Ingegneria e scienze applicate e il Dipartimento di Ingegneria gestionale, dell’Informazione e della produzione dell’Università degli Studi di Bergamo; il Dipartimento di Ingegneria Elettrica e delle Tecnologie dell’Informazione – Dieti dell’Università Federico II e Campania NewSteel.

NEWS · 22-28 Giugno 2019

SECONDA SEMIFINALE DEL BSSEC:
SOSTENIBILITÀ E INNOVAZIONE GREEN 

Dal 22 al 28 giugno si è tenuta a Nanchino, Hangzhou e Suzhou la semifinale su Sostenibilità e Innovazione Green del China-Italy Best Startup Showcase-Entrepreneuship Competition, il programma di accompagnamento e di esplorazione nel mercato cinese rivolto a startup e PMI innovative italiane coordinato da Campania New Steel in collaborazione con Città della Scienza, Italia Startup e PNI Cube e i partner cinesi dell’International Technology Transfer Network.

Il programma, lanciato nel 2016 su indicazione del MIUR e del MOST – Ministero della Scienza e della Tecnologia cinese, ha conosciuto un’immediata e rapida espansione.

L’edizione 2018-2019 vede il coinvolgimento di 90 startup e PMI provenienti da tutta Italia e operative sui settori trainanti dell’economia mondiale: economia digitale e industrie creative, sostenibilità e innovazione green, salute, produzione avanzata, intelligenza artificiale e big data.

La missione, dopo la semifinale a Nanchino, è proseguita ad Hangzhou, capoluogo della provincia dello Zhejiang, una delle città più antiche e prospere della Cina e sede del principale colosso mondiale dell’e-commerce Alibaba: una metropoli affacciata sul fiume Yangtze, e in cui si intrecciano sinergicamente traiettorie di sviluppo legate alla digital economy, alla bio-economy e alla moderna industria del turismo e dei servizi avanzati. Ancora, una tappa a Suzhou, una delle principali città cinesi che hanno investito in scienza e tecnologia, promuovendo l’innovazione tecnologica e posizionandosi al sesto posto delle innovation cities in Cina.

Nel corso della missione, sono state premiate 6 startup operanti nel campo della green economy, che avranno l’opportunità di partecipare alla finale che si terrà a novembre in Cina, nell’ambito della Settimana Italia-Cina promossa dal MIUR e dal MOST. Personal Factory SpA, prima classificata, è un’impresa calabrese, già oggetto di diversi investimenti di venture capital in Italia, che ha sviluppato una tecnologia che consente di riformulare i processi produttivi nell’edilizia in ottica 4.0, con un risparmio dei costi di costruzione legati alla movimentazione dei materiali nei cantieri, valorizzando l’impiego di materie prime locali, permettendo una personalizzazione ispirata al design made in Italy. Si sono classificate al secondo posto ISAAC, startup della rete di PNI Cube, che propone un sistema innovativo da installare sul tetto degli edifici per aumentarne la resilienza in caso di terremoto; 3Bee della rete di Italia Startup, che sviluppa un sistema di supporto alle decisioni in ambito farming, basato sull’integrazione tra IoT, intelligenza artificiale, 5G e big data, che consente di interpretare il livello di salute di alcuni animali da allevamento e ridurre drasticamente la quantità di antibiotici somministrati. Al terzo posto si sono classificate Ponics, dal Lazio, che propone un sistema di economia circolare basato sulla integrazione tra agricoltura a chilometro zero e acquacoltura, con applicazioni che scalano dall’interior design alla green architecture; Eproinn, campana, che propone un sistema per convertire i veicoli convenzionali in veicoli ibridi solari, già premiato con il Seal of excellence nell’ambito dello SME Instrument e finanziato dal programma europeo Life Save; Notredame, dalla Calabria, impresa della rete PNI Cube, che si è distinta con una pellicola innovativa per modulare la luce delle finestre, basata sulla tecnologia dell’elettrocromia, che contribuisce all’efficientamento energetico degli edifici.

Vincenzo Lipardi, Presidente di SPICI srl, Vice Presidente e CEO di Campania NewSteel e Segretario Generale dell’Italy-China Science, Technology and Innovation Alliance on Startups and Entrepreneuship ha dichiarato: “Siamo molto soddisfatti dei risultati del Best Startup Showcase, che ho personalmente lanciato nel 2016, insieme all’attuale Ambasciatore italiano in Israele, Gianluigi Benedetti e al Direttore del MIUR Fabrizio Cobis, con l’allora Ministro della Ricerca Stefania Giannini, e che nel giro di un biennio siamo riusciti a trasformare da semplice evento a vera e propria piattaforma di internazionalizzazione delle imprese innovative italiane e cinesi interessate rispettivamente al mercato asiatico ed europeo. Dopo le semifinali su intelligent equipment e digital economy che si sono tenute lo scorso aprile a Shenzhen, Zhuhai, Hangzhou, Suzhou e Xiamen, in questi giorni siamo a Nanchino, Hangzhou e Suzhou, con 14 startup e PMI innovative provenienti da 7 regioni italiane, dal Veneto alla Calabria, per partecipare alla semifinale dello Showcase sulla sostenibilità e l’innovazione green. Diverse le soluzioni innovative presentate, basate sull’integrazione tra cybersecurity e cloud computing, intelligenza artificiale e IoT, 5G e big data, nanotech e wi-fi technologies, blockchain, con applicazioni che spaziano dalla mobilità condivisa all’agricoltura 4.0, dall’edilizia sostenibile all’idroponica, dall’efficientamento energetico al power grid. Un altro aspetto che mi piace sottolineare –infine– è la dimensione non solo nazionale ma europea di questa missione, cui partecipa anche una delegazione di startup tedesche con cui le nostre imprese stanno intessendo scambi di conoscenze, esperienze e progetti”.

Infine Alberto Fioravanti, Consigliere di Italia Startup, in missione a Nanchino, ha dichiarato: “i risultati entusiasmanti di queste ore ci confermano che la Cina è un sistema paese che ha fatto dell’innovazione una priorità, e che è molto interessante approfondire per le nostre startup con prospettive di sviluppo verso l’Asia. È stata una sorpresa scoprire un Paese dalle forti tradizioni e nello stesso tempo ultramoderno, in cui sotto tanti aspetti, dalla mobilità elettrica ai pagamenti elettronici, si tocca con mano la realizzazione di un futuro che da noi è ancora lontano e che coinvolge tutte le fasce della popolazione, anche le più povere.
Di fronte a una realtà che esprime i livelli qualitativi e quantitativi di investimento per noi inimmaginabili, con 10.000 operatori di Venture Capital e 1.000 miliardi di dollari raccolti tra il 2012 e il 2018, è essenziale che il nostro Paese si presenti unito e compatto, mettendo in rete e promuovendo le proprie eccellenze imprenditoriali, per creare la necessaria massa critica e aumentare i livelli di competitività del nostro ecosistema dell’innovazione
”. 

NEWS · 4 Giugno 2019

LANCIO DI SPICI E FIRMA DELL’ACCORDO
“ITALY-CHINA SCIENCE, TECHNOLOGY AND INNOVATION ALLIANCE ON STARTUPS AND ENTREPRENEURSHIP” 

Nell’ambito della tappa napoletana di CONNEXT, l’evento promosso da Unione Industriali di Napoli e Confindustria, c’è stata la firma dell’Accordo “Italy-China Science, Technology and Innovation Alliance on Startups and Entrepreneurship” la nuova rete che mira ad organizzare dal basso l'ecosistema nazionale dell’innovazione e rafforzare l'internazionalizzazione di startup,PMI in Cina e promuovere l’attrazione di startup e investimenti cinesi in Italia.

I soggetti promotori dell'Accordo sono PNI Cube (l'Associazione che riunisce gli incubatori e le Business Plan Competition accademiche italiane) presente con il suo presidente prof. Giovanni Perone, Italia Startup (l’Associazione Italiana delle Startup), presente con il suo presidente dr. Angelo Coletta, Campania NewSteel (l’incubatore certificato del Mezzogiorno promosso dall’Università degli Studi di Napoli Federico II e da Fondazione IDIS-Città della Scienza) presente con il suo presidente prof. Giorgio Ventre e la nuova start up innovativa SPICI - Società per l’Innovazione, la Cooperazione e l’Internazionalizzazione.

Il vice presidente di SPICI, dr. Amedeo Manzo, nel suo intervento ha presentato ufficialmente la nuova società, una start up innovativa nata nell’Incubatore certificato Campania NewSteel e promossa da un qualificato nuclei di accademici, manager e professionisti con esperienza pluriennale nel campo dello sviluppo internazionale, della diplomazia scientifica, della creazione d’impresa e del trasferimento tecnologico. Manzo ha ricordato inoltre che tra i soci vi è la “China International Innovative Technology Network and Collaboration Group Co., Ltd” uno dei più importanti operatori internazionali cinesi.

La nuova società, localizzata negli spazi di Campania NeWsteel nel Polo Tecnologico di San Giovanni a Teduccio, ha per oggetto l’offerta di soluzioni tecnologiche, servizi specialistici avanzati e consulenza strategica per l’internazionalizzazione di sistemi innovativi ricerca-impresa da e verso l’Italia, l’Europa e i Paesi Prioritari in particolare la Cina.

Concludendo il suo intervento, Manzo ha ricordato che Spici sarà il braccio operativa della “Italy-China Science, Technology and Innovation Alliance on Startups and Entrepreneurship”.  

NEWS · 13-18 Aprile 2019

PRIMA SEMIFINALE DEL BSSEC:
INTELLIGENT EQUIPMENT & DIGITAL ECONOMY

Dal 13 al 18 aprile 2018 le prime 27 startup selezionate nei mesi antecedenti, operanti in due settori strategici per la cooperazione Italia–Cina su scienza, tecnologia e innovazione – digital economy ed intelligent equipment –, hanno realizzato una importante missione nell’ambito del China-Italy Best Startup Showcase Entrepreneurship Competition, programma di esplorazione del mercato cinese, nelle città di Shenzhen, Zhuhai, Hangzhou, Suzhou e Xiamen, le aree più avanzate della Cina Sud-orientale, facendo incontri rilevanti con imprese e investitori cinesi, e visite a strutture di eccellenza dell’ecosistema dell’innovazione di questo grande Paese, scoprendo i quartier generali dei colossi cinesi come Alibaba e Huawei.

Nel corso di questa importante missione, organizzata da Campania NewSteel e Città della Scienza e in partenariato con PNI Cube, il Network degli incubatori universitari italiani, con un forte coinvolgimento di Italia Startup, la più vasta Associazione nazionale di rappresentanti del mondo della creazione d’impresa, le due imprese che sono risultate vincitrici sono Cubbit, che offre una soluzione innovativa di cloud distribuito, criptato e con impatto ambientale dieci volte inferiore agli standard, e Digital Green, un portale digitale per la commercializzazione di prodotti agro-alimentari, con interessanti aree di espansione nel mercato cinese.

A decretare le vincitrici, sei per ogni categoria (Digital Economy: Cubbit, Yocabe, Orwell, Mindesk, Tolemaica, Yakkyo; Intelligent Equipment: Digital Green, Inesse Corporation, Future Fashion srl, Flairbit, Circle Garage, Inspire srl) tra le 27 candidate è stata una giuria composta da 15 esperti (4 italiani e 12 cinesi). Le startup vincitrici parteciperanno di diritto alla finale della Best Startup Showcase and Entrepreneurship Competition in programma in Cina entro la fine dell’anno in occasione della Settimana Italia-Cina dell’Innovazione 2019.

Questo rilevante programma sta dimostrando come le nostre startup possano concretamente trovare sul terreno dell’internazionalizzazione la forza per operare, in maniera aperta e connessa, nel mercato globale” – afferma il Presidente di SPICI srl e Vice Presidente di Campania New Steel Vincenzo Lipardi - “durante questa missione, partita da Shenzhen, la Silicon Valley cinese, e che ha coperto diversi poli strategici del Paese, sono state anche poste le basi per un importante accordo tra l’Università Federico II di Napoli, Campania NewSteel e la Beijing Academy of Science and Technology, prestigiosa istituzione di ricerca e di innovazione multidisciplinare, con circa 4.000 ricercatori, gestita dal Governo Municipale di Pechino”.