SPICI ha avviato anche una collaborazione con la Georgia con lo scopo di favorire lo scambio di talenti, tecnologie e best practice nel campo dell’innovazione. La società collabora con l’Ambasciata d’Italia in Georgia e con diversi rappresentanti degli ecosistemi innovativi italiano e georgiano, tra cui la fondazione per l’innovazione COTEC e GITA – Georgia’s Innovation and Technology Agency.

 

Nel giugno 2021 si è tenuta la cerimonia di presentazione del Premio nazionale per i migliori innovatori georgiani “STEM Study Visit to Italy” nell’ambito dell’Italian Innovation and Research Day. Si è trattato di un workshop online a cui hanno partecipato numerosi rappresentanti del mondo industriale ed accademico italiano e georgiano, per condividere le proprie esperienze e riflessioni nel campo dell’innovazione e del trasferimento tecnologico. 

L’iniziativa “STEM Study Visit to Italy” mira a rafforzare l’esperienza internazionale dei giovani innovatori georgiani nel campo della ricerca tecnico-scientifica e ad agevolare la realizzazione di iniziative e progetti congiunti, con l’obiettivo di consolidare ed espandere la collaborazione a sfondo tecnologico tra Italia e Georgia.

Il programma, nato nel 2019, è parte integrante e qualificante degli scambi scientifici e tecnologici tra Italia e Georgia e si basa sull’accordo promosso da parte italiana dall’Ambasciata Italiana a Tbilisi e la Fondazione COTEC, in partnership con Materias, con l’Agenzia per l’Innovazione e la Tecnologia della Georgia (GITA).

I lavori sono stati aperti dalla dott.ssa Valeria Fascione, Assessore alla Ricerca, Innovazione e Startup della Regione Campania, a cui sono seguiti gli interventi dell’Ambasciatore d’Italia in Georgia S.E. Enrico Valvo, del Vice Ministro dell’Economia e dello Sviluppo Sostenibile della Georgia Irakli Nadareishvili, del Presidente dell’Agenzia per l’Innovazione e la Tecnologia della Georgia dr. Avtandil Kasradze, del Presidente della Fondazione COTEC Prof. Luigi Nicolais, del Prof. Giorgio Ventre dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II” e del Rettore della Business and Technology University of Georgia Prof. Nino Enukidze.

L’evento è culminato con la premiazione di  due giovani innovatori georgiani, vincitori di una borsa di studio di tre mesi in Italia presso la sede di SPICI, all’interno del Polo Tecnologico di San Giovanni a Teduccio dell’Università di Napoli “Federico II”.

Dopo la cerimonia di presentazione è seguito un tavolo di confronto tra esperti e innovatori, che si è focalizzato sull’importanza delle relazioni internazionali in ambito accademico, politico-diplomatico, commerciale e culturale e sull’importanza di una sempre più stretta cooperazione in campo scientifico e tecnologico tra i due Paesi.  Durante il workshop è intervenuto il Presidente di SPICI – il dr. Vincenzo Lipardi – per presentare le attività di cooperazione di SPICI con l’Asia, il Medio Oriente, l’Africa e l’Europa e le possibilità di collaborazione con la Georgia.

SPICI ha avviato anche una collaborazione con la Georgia con lo scopo di favorire lo scambio di talenti, tecnologie e best practice nel campo dell’innovazione. La società collabora con l’Ambasciata d’Italia in Georgia e con diversi rappresentanti degli ecosistemi innovativi italiano e georgiano, tra cui la fondazione per l’innovazione COTEC e GITA – Georgia’s Innovation and Technology Agency.

Nel giugno 2021 si è tenuta la cerimonia di presentazione del Premio nazionale per i migliori innovatori georgiani “STEM Study Visit to Italy” nell’ambito dell’Italian Innovation and Research Day. Si è trattato di un workshop online a cui hanno partecipato numerosi rappresentanti del mondo industriale ed accademico italiano e georgiano, per condividere le proprie esperienze e riflessioni nel campo dell’innovazione e del trasferimento tecnologico. 

L’iniziativa “STEM Study Visit to Italy” mira a rafforzare l’esperienza internazionale dei giovani innovatori georgiani nel campo della ricerca tecnico-scientifica e ad agevolare la realizzazione di iniziative e progetti congiunti, con l’obiettivo di consolidare ed espandere la collaborazione a sfondo tecnologico tra Italia e Georgia.

Il programma, nato nel 2019, è parte integrante e qualificante degli scambi scientifici e tecnologici tra Italia e Georgia e si basa sull’accordo promosso da parte italiana dall’Ambasciata Italiana a Tbilisi e la Fondazione COTEC, in partnership con Materias, con l’Agenzia per l’Innovazione e la Tecnologia della Georgia (GITA).

I lavori sono stati aperti dalla dott.ssa Valeria Fascione, Assessore alla Ricerca, Innovazione e Startup della Regione Campania, a cui sono seguiti gli interventi dell’Ambasciatore d’Italia in Georgia S.E. Enrico Valvo, del Vice Ministro dell’Economia e dello Sviluppo Sostenibile della Georgia Irakli Nadareishvili, del Presidente dell’Agenzia per l’Innovazione e la Tecnologia della Georgia dr. Avtandil Kasradze, del Presidente della Fondazione COTEC Prof. Luigi Nicolais, del Prof. Giorgio Ventre dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II” e del Rettore della Business and Technology University of Georgia Prof. Nino Enukidze.

L’evento è culminato con la premiazione di  due giovani innovatori georgiani, vincitori di una borsa di studio di tre mesi in Italia presso la sede di SPICI, all’interno del Polo Tecnologico di San Giovanni a Teduccio dell’Università di Napoli “Federico II”.

Dopo la cerimonia di presentazione è seguito un tavolo di confronto tra esperti e innovatori, che si è focalizzato sull’importanza delle relazioni internazionali in ambito accademico, politico-diplomatico, commerciale e culturale e sull’importanza di una sempre più stretta cooperazione in campo scientifico e tecnologico tra i due Paesi.  Durante il workshop è intervenuto il Presidente – il dr. Vincenzo Lipardi – per presentare le attività di cooperazione di SPICI con l’Asia, il Medio Oriente, l’Africa e l’Europa e le possibilità di collaborazione con la Georgia.