Nel giugno 2021, SPICI ha firmato un accordo con l’Iranian Association for Management of Technology and Innovation (IRAMOT) e l’International Technology Transfer Network (ITTN) con lo scopo di co-creare un programma di cooperazione tecnologica e innovazione congiunta tra Italia, Cina e Iran.

ITTN è un’organizzazione fondata sotto l’egida del Ministero cinese della Scienza e della Tecnologia (MOST) mentre IRAMOT è l’organizzazione no-profit che promuove l’istruzione, la formazione e la ricerca nei settori della gestione tecnologica e dell’innovazione.

Attraverso l’accordo, i tre partner intendono creare nuove occasioni di networking internazionale al fine di rafforzare le relazioni sistemiche tra gli attori cinesi, italiani e iraniani nei settori dell’innovazione e dello sviluppo tecnologico. 

Il patto strategico di cooperazione tra SPICI, ITTN e IRAMOT ha infatti tra gli obiettivi anche la promozione e lo sviluppo di ricerche congiunte e lo scambio delle best practice nel campo dell’innovazione e della gestione della tecnologia, la pubblicazione di rapporti specializzati, e punta ad incoraggiare le visite di delegazioni in ogni Paese, ad intraprendere sforzi congiunti per assorbire il sostegno finanziario di ciascun Governo, ad incentivare gli scambi culturali e scientifici per supportare la crescita culturale, formativa, tecnologica,  imprenditoriale di ciascun Paese.

Una delle prime iniziative concrete già avviate è la selezione di progetti tecnologici e innovativi sviluppati da startup, PMI, spinoff e gruppi di ricerca iraniani al China Forum Zhongguancun (ZGC) 2021.

Il 2 agosto 2021 si è inoltre tenuto il tavolo di lavoro intitolato “Rafforzare la cooperazione scientifica e tecnologica tra Italia, Cina e Iran”. L’evento ha visto la partecipazione di membri dell’ecosistema scientifico iraniano e si è focalizzato sulla presentazione del contesto europeo e cinese dell’innovazione e delle politiche a sostegno della scienza e della tecnologia.

Nel giugno 2021, SPICI ha firmato un accordo con l’Iranian Association for Management of Technology and Innovation (IRAMOT) e l’International Technology Transfer Network (ITTN) con lo scopo di co-creare un programma di cooperazione tecnologica e innovazione congiunta tra Italia, Cina e Iran.

ITTN è un’organizzazione fondata sotto l’egida del Ministero cinese della Scienza e della Tecnologia (MOST) mentre IRAMOT è l’organizzazione no-profit che promuove l’istruzione, la formazione e la ricerca nei settori della gestione tecnologica e dell’innovazione.

Attraverso l’accordo, i tre partner intendono creare nuove occasioni di networking internazionale al fine di rafforzare le relazioni sistemiche tra gli attori cinesi, italiani e iraniani nei settori dell’innovazione e dello sviluppo tecnologico.

Il patto strategico di cooperazione tra SPICI, ITTN e IRAMOT ha infatti tra gli obiettivi anche la promozione e lo sviluppo di ricerche congiunte e lo scambio delle best practice nel campo dell’innovazione e della gestione della tecnologia, la pubblicazione di rapporti specializzati, e punta ad incoraggiare le visite di delegazioni in ogni Paese, ad intraprendere sforzi congiunti per assorbire il sostegno finanziario di ciascun Governo, ad incentivare gli scambi culturali e scientifici per supportare la crescita culturale, formativa, tecnologica,  imprenditoriale di ciascun Paese.

Una delle prime iniziative concrete già avviate è la selezione di progetti tecnologici e innovativi sviluppati da startup, PMI, spinoff e gruppi di ricerca iraniani al China Forum Zhongguancun (ZGC) 2021.

Il 2 agosto 2021 si è inoltre tenuto il tavolo di lavoro intitolato “Rafforzare la cooperazione scientifica e tecnologica tra Italia, Cina e Iran”. L’evento ha visto la partecipazione di membri dell’ecosistema scientifico iraniano e si è focalizzato sulla presentazione del contesto europeo e cinese dell’innovazione e delle politiche a sostegno della scienza e della tecnologia.